Altri corsi

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.

Lymphatic soft massage

Cranio Sacrale 1 e 2 livello

Hot Stone Massage

Massaggio Sportivo A.P.S. (anatomia e problematiche sportive) M.D.S. (massaggio dinamico sportivo)

Extreme Cellulite

Kuviso

Lava Shell

Connettivale Riflessogeno Trasverso

Specific Bendage Massage

Hawaiian Lomi-Lomi

Bamboo Massage

Californiano

Aroma Experience Massage

Cranio Sacrale

Che cos'è il Cranio Sacrale?

Innanzitutto Cranio-Sacrale é la denominazione di un sistema fisiologico del nostro corpo .

Il sistema cranio-sacrale prende nome dalle ossa che, insieme alle vertebre, circondano il sistema nervoso, cioè le ossa del cranio e l’osso sacro.

 

Il cervello e il midollo spinale sono ricoperti da membrane protettive che formano intorno ad essi una sorta di involucro unico, nel quale circola il liquido cerebrospinale. Questo liquido viene prodotto e riassorbito all'interno della scatola cranica creando un ritmo, (il ritmo Cranio Sacrale), che si propaga in tutto il corpo come un movimento leggerissimo, sia in corrispondenza delle varie ossa del cranio e lungo tutta la colonna vertebrale fino all'osso sacro, sia nelle parti periferiche del corpo attraverso la fascia connettivale.

Verso la fine degli anni ‘20 un americano, il dott. Sutherland, si chiese perché la natura aveva creato quelle particolari suture tra le varie ossa del cranio. Dopo anni di sperimentazione e di osservazioni, dedusse che le ossa del cranio - e il sacro- si muovono e lo fanno grazie ad una spinta che viene da dentro il cervello .

Un pò tutto si muove, la vita stessa é movimento, ma in particolare proprio al centro del cervello, ci sono degli spazi vuoti, dalla forma affascinante, chiamati ventricoli .

Lì viene prodotto il liquido CefaloRachidiano, (denominato anche liquor o liquido cerebro spinale) che poi fuoriesce e va a circondare gli emisferi cerebrali e il midollo. Abbiamo così una circolazione fluida, é come se la maggioranza delle nostre strutture nervose fossero a bagno, o meglio galleggiassero in questo liquido.Il Liquido Cefalorachidaino, non solo fluttua, ma é anche soggetto a una variazione di pressione, dovuta alla produzione e al riassorbimento, come se si gonfiasse e si sgonfiasse dando così una delle spiegazioni di quello che viene ormai comunemente definito Ritmo Cranio Sacrale o Respirazione Primaria.

Il cranio ed il sacro, collegati dalle meningi, si muovono insieme e quest’onda si diffonde in tutto il corpo, noi non ne siamo coscienti, è un meccanismo involontario, ma che nasce al centro del nostro cervello, e in qualche modo riflette le nostre condizioni psico-fisiche .

Questa pratica può essere applicata a più livelli funzionali.

La sua natura non invasiva trova affermazione sia come metodo riabilitativo e terapeutico da parte del personale medico ma anche nell'uso olistico, come tecnica successiva alla diagnosi medica.

E’ un’evoluzione dell’Osteopatia cranica. Agisce principalmente sul meccanismo auto-correttivo del corpo attraverso il sistema cranio-sacrale:

  • ossa del cranio
  • colonna vertebrale
  • osso sacro
  • sistema delle meningi
  • sistema temporo-mandibolare
  • sistema centrale nervoso
  • midollo spinale
  • fluido cerebro-spinale

Abbiamo un mare, un oceano al nostro interno. Questo movimento ritmico si esprime come il flusso ed il riflusso di una marea; mentre le ossa, gli organi e le altre strutture nel corpo seguono un loro particolare tipo di movimento. Il nostro corpo é attraversato da queste onde, che qualcuno ha paragonato al modo in cui si manifesta l’essenza della vita....

Hot Stone Massage

Il concetto di base su cui poggia l'azione terapeutica della "Hot Stone Massage" è la peculiarità che le pietre di origine vulcanica cedano il loro calore molto lentamente grazie alla loro inerzia termica e le parti del corpo così trattate si riscaldano gradualmente

Le pietre ben levigate, preventivamente scaldate in acqua a 65-70°, rilasciano il calore, con lentezza ma con continuità, al corpo con il quale vengono in contatto

Di solito vengono usate in associazione con olii essenziali, specifici per i benefici che si voglio ottenere.

Il trattamento "Hot Stone Massage"consiste nell'applicazione, su varie parti del corpo, di pietre laviche preriscaldate, associata ad un massaggio l'applicazione delle "stones" calde scioglie la rigidezza dei muscoli, migliora la circolazione arteriosa, allevia la tensione di tutta la colonna vertebrale e smaltisce lo stress.

In un ambiente adeguatamente riscaldato verrete inizialmente sottoposti ad una prima parte di massaggio rilassante per favorire l'azione successiva delle pietre calde e degli olii essenziali ad esse associati Seguirà l'applicazione delle pietre, preventivamente riscaldate nei punti specifici del corpo e vi saranno mantenute per il tempo prescritto. La seconda parte del massaggio rilassante concluderà questa vostra esperienza.

Lymphatic soft massage

E’ una particolare tecnica di massaggio che permette lo scarico linfatico dai tessuti. Le sue azioni sono tante e tutte straordinarie:

1.     agisce sull'accumulo di liquidi

2.     risolve i problemi creati da una cattiva circolazione linfatica

3.     è un’efficace risposta allo stress

4.     esercita un’attività sedativa del dolore

5.     è utile nel trattare i tessuti organici edematosi

6.     svolge un’azione benefica sul sistema immunitario

7.     normalizza il tono muscolare

8.     tratta le costipazioni

Questa tecnica di massaggio utilizza pressioni molto leggere sulla pelle, quello che basta per spostarla nelle due direzioni; trasversale e longitudinale. La pressione e la velocità dei movimenti sono legate alla sensibilità dei polpastrelli e all'intuito dell’operatore esperto. L’effetto del Lymphatic Soft Massage consiste in gran parte in una eliminazione meccanica dal tessuto dei liquidi e degli elementi in essi esistenti; la tecnica del massaggio, per essere efficace, deve essere eseguita correttamente rispettando sia la direzione di flusso della linfa verso le stazioni linfonodali che la pressione nelle diverse manovre. Si differenzia dal massaggio classico soprattutto per la pressione e le diverse manovre che vengono applicate sulla parte da trattare. La pressione viene adattata al tipo di tessuto: sul tessuto trofico sarà più forte, sul tessuto lasso sarà più leggera; nel paziente giovane potrà essere più forte e nel paziente anziano sarà più leggera. Nell'applicazione di questo tipo di massaggio e' importante rispettare il principio per cui la zona prossimale della cute viene trattata e svuotata prima di quella distale questo per far si che i liquidi della parte distale fluiranno successivamente senza sovraccaricare la stazione linfonodale che si sta trattando, evitando quindi uno sgradevole effetto di ritorno.

E’ necessaria una specifica preparazione dell’operatore. La frequenza ad un corso di formazione gli permetterà di acquisire la manualità adeguata per poter lavorare sul cliente e ottenere gli effetti desiderati.

Il Lymphatic Soft Massage ha inoltre un’azione sul sistema parasimpatico, provoca, quindi, una inibizione del tono muscolare e un miglioramento del trofismo tessutale.

Il Liymphatic Soft Massage può essere usato per ottenere un effetto di riassorbimento degli edemi, soprattutto degli arti, formatosi, per esempio, in seguito ad asportazione dei linfonodi: come l’edema dell’arto superiore dopo mastectomia.

Il Lymphatic Soft Massage come tutti i massaggi drenanti stimola il moto linfatico e porta ad un aumento della capacità di trasporto della linfa, viene favorita sia la frequenza che l’ampiezza delle contrazioni dei linfoangioni (il linfangione e' l’unita' contrattile del vaso linfatico) che spingono la linfa verso le stazioni linfonodali prossimali. La singola seduta può durare da un’ora ad un’ora e mezzo, ed a parte alcuni casi specifici, si consiglia (qual’ora se ne abbia il tempo) di tenere in considerazione un lavoro di scarico completo di tutto il corpo, viso compreso, per essere certi di aver attivato tutte le stazioni linfonodali, scaricando al meglio l’intero sistema linfatico. Si possono praticare uno o più cicli di sedute, la durata del trattamento e la frequenza delle sedute vanno stabilite in base alla situazione del cliente, quindi vanno valutate in sede.
Alcune controindicazioni assolute:

1.     affezioni della pelle come eczemi o macchie

2.     infiammazioni acute

3.     asma bronchiale e bronchiti asmatiche acute

4.     alcuni disturbi al basso ventre (gravidanza, colite ecc.)

5.     ipertiroidismo

6.     trombosi recenti

7.     edema cardiaco

8.     ipotensione

9.     tumori maligni.

Controindicazioni relative nell'ipotensione:

  • tiroidismo

Durante il ciclo mestruale nelle cardiopatie non edemi gene asma

Nei tumori trattati dal punto di vista chirurgico, chemioterapico o radioterapico c’e' una controindicazione relativa, in questi casi il sistema linfatico va drenato esclusivamente su richiesta del medico specialista.

1.     la temperatura ambientale deve essere gradevole

2.     le parti del corpo non trattate devono essere coperte

3.     il paziente deve assumere una posizione comoda

4.     l’illuminazione dell’ambiente non deve essere eccessiva

5.     bisogna evitare le interruzioni del massaggio

6.     le mani dell’operatore devono essere calde

7.     la pressione del massaggio deve essere graduale

8.     dopo il trattamento il paziente dovrebbe riposare alcuni minuti in posizione supina